ultima giornata


Flamigni Kelematica: Melandri 3, Bettini 8, Tassinari 8, Baldi 11, Lega 2 (k), Pezzi 5, Romagnoli 2, Santarelli 2, Alessandrini, Nizzoli, Mariani, Sanguinetti (L1), Masina (L2), all. Palazzi.

Banca di San Marino: Mazza, Montironi, Mengarda 23, Bacciocchi (k) 3, Parenti 4, Stimac, Vanucci 8, Barducci 1, Panigalli 1, Campo 3, Antimi (L1), all. Renzi.

Si conclude con la sconfitta contro San Marino il campionato della Flamigni Kelematica che, nonostante gli sforzi, non riesce così ad agguantare il quartultimo posto in classifica, soglia della retrocessione.
Tuttavia, vogliamo sottolineare la prestazione decisamente positiva di quest’ultimo incontro.
La Kelematica, a tratti, riesce di fatto a contrastare l’avversario, decisamente più forte e meritevole sul piano tecnico e fisico. I parziali infatti sono alti (25- 21, 25- 23 e 25- 23) e molto spesso abbiamo assistito a giocate intelligenti e incisive da parte delle atlete Sammartinese. Di certo questo non è bastato per raggiungere la vittoria, ma la soddisfazione è tanta, soprattutto per aver lottato fino al triplice fischio per ottenere i punti necessari alla salvezza, nonostante le possibilità fossero ormai ridotte al minimo.
L’unico rimpianto è costuito dalle occasioni sprecate con squadre più alla nostra portata, perchè se avessimo giocato più partite come quella di venerdì sera, sicuramente il bilancio finale sarebbe stato più gratificante. Inutile piangere ora sul latte versato: ognuno di noi farà un esame di coscienza per capire ciò che è andato storto quest’anno, per poi ripartire fiducioso e animato da  tanta voglia di riscatto durante la prossima stagione.

Un grazie speciale va infine ai nostri fedeli tifosi che ci hanno sostenute ogni settimana e che non hanno esitato ad appaudire dopo quest’ultima prestazione, nonostante decretasse definitivamente la nostra retrocessione.


Sapi.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Chi vive sperando, muore cagando. (cit.)


Cattolica Volley: Gabellini 21, Guarini 7 (k), Cesarini 4, Rossi 4, Mariotti 9, Ercolessi 5, Gerani 11, Lazzari 4, Venturini 1 (L1), Arcangeli (L2), all. Sarti.

Flamigni Kelematica: Bettini 12, Nizzoli 1, Baldi 17, Tassinari 11, Silvestroni, Romagnoli 8, Pezzi 5, Santarelli 5, Lega (k), Sanguinetti (L1), Mariani, Fabbri, Alessandrini (L2), all. Palazzi.

Dopo la sconfitta per 3 a 1 contro il Cattolica Volley, la Flamigni Kelematica può praticamente dire addio ai sogni di gloria e alla speranza di salvarsi in questo campionato.
Il primo set è condotto con grinta e convinzione fino al punteggio di 18 a 22 per le forlivesi, momento in cui, come spesso era già accaduto, si registra un forte calo ed errori superficiali compromettono il parziale. Dopo aver perso 25 a 23, il secondo set sembra animato da voglia di riscatto e forse istinto di sopravvivenza, dato che per evitare la retrocessione si doveva lottare per ottenere il punteggio pieno. Con questo spirito, la Sammartinese chiude 27 a 25, dopo scambi sofferti e sudati.
 Tuttavia un set in cui la Kelematica perde completamente il lume della ragione non poteva mancare: il terzo è perso a 15, con una rassegnazione davvero irritante.
Un ultimo sprazzo di orgoglio echeggia tra lo scoramento generale durante l’ultimo parziale, ma evidentemente non basta per evitare la sconfitta 25 a 20, annullando così la possibilità di smuovere almeno la classifica.

Certo ora per molti è impossibile e forse questa era davvero la nostra ultima opportunità. Tuttavia il campionato non è ancora finito, manca una giornata ed è nostro dovere lottare fino al fischio finale di venerdì prossimo, chiunque ci sia al di là della rete, se ancora un briciolo di orgoglio rimane in noi. Sarebbe gratificante solo il poter uscire dalla Nostra palestra a testa alta sapendo di aver dato tutto, durante l’ ultima occasione che abbiamo per questa stagione di dimostrare ciò che davvero siamo. Ma forse è chiedere troppo.

Sapi.
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

24° giornata

Flamigni Kelematica: Melandri 1, Bettini 12, Nizzoli 7, Baldi 13, Tassinari 12, Fabbri C. 4, Pezzi 13, Lega 1 (k), Mariani 1, Sanguinetti (L 1), Masina (L 2), all. Palazzi


Athletic Volley Rimini: Doronzo 2, Venturelli 5, Tofoni 4, Mussoni 13, Spada 5, Lanci 11, Giaffreda 1, Russi. n.e. Righini all. Cardamone.



Si è svolta venerdì la 24° giornata del campionato di serie d a San Martino, dove la Flamigni ha incontrato l’ Athletic Fiat Rimini tornando alla vittoria per 3 a 1 dopo una lunga serie di sconfitte. Nei primi due set la Sammartinese si è decisamente imposta sull’avversario, tanto che sono terminati 25-17 e 25-12. Nel terzo set la squadra in campo si è un po’ ‘ringiovanita’, forse anche troppo e con qualche errore in più si è concluso in favore del Rimini per 25 a 17. Nel quarto set rientra la formazione di partenza e fino a metà set le due squadre erano in parità. Poi c’è stato il sorpasso definitivo che ha visto la Flamigni trionfare per 25 a 18. Forse la partita non è stata giocata al massimo delle qualità della Kelematica, ma sono sempre tre punti importanti sia per il morale delle ragazze, sia per la speranza di salvezza in questo campionato.

Gio.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

23° giornata

Siamo ormai agli sgoccioli di questo campionato e per il terzultimo appuntamento della stagione la Flamigni Kelematica si è scontrata con il Longiano Endas: nonostante il risultato di 3 set a 1 a sfavore delle forlivesi non giovi ai fini della classifica, possiamo dire che la Sammartinese abbia sfoggiato a tratti un ottimo gioco e tanta voglia di vincere.
 Purtroppo il primo set, dopo scambi e punteggi che facevano ben sperare, è vinto dal Longiano sul 25 a 18. Probabilmente questo scoraggia le nostre giocatrici, che nel secondo parziale spengono completamente la luce e subiscono break importanti, fino alla conclusione 25 a 11.
 Tuttavia, a discapito di chi pensava che la partita fosse finita, il terzo set risulta decisamente combattuto e appassionante: nella nostra metà campo sembra funzionare tutto, in un equilibrio perfetto di ricezione- difesa- attacco. Quando si gioca bene e con sentimento i risultati non tardano ad arrivare e, infatti, la Kelematica si aggiudica il parziale per 25 a 20.
 Nell’ultimo set sembra ripetersi l’atmosfera di prima, con le atlete Sammartinese che regalano giocate emozionanti e ben pensate; purtroppo qualcosa  va storto e qualche disattenzione banale durante la fase finale regala i tre punti al Longiano che chiude il match sul 25 a 21.

Questa sera non ci sono pagelle, ma non posso evitare di fare i complimenti a tutte per quest’ultima prestazione, che denota grande spirito di squadra e tanta determinazione. In certi momenti si è visto un gruppo caparbio, concentrato sull’obiettivo da raggiungere, compatto e affiatato. Peccato che molto spesso questo non sia sufficiente.
 Per quanto riguarda l’assegnazione dell’Mvp, come sempre raccolgo opinioni da fonti varie.
Personalmente, ho apprezzato atteggiamento e giocate delle nostre due forestiere: finalmente una partita degna delle loro capacità anche perchè in campo danno tutto e si vede che ci credono davvero; Melandri, sia da opposto sia da martello, difende e attacca senza paura e, soprattutto nel terzo set, riceve molto positivamente.
Baldi allo stesso modo gioca con impegno e passione: quando in attacco la palla deve cadere, lei c’è, nonostante qualche errore. Negli scambi finali ci fa emozionare addirittura con qualche difesa in tuffo che, diciamolo, di solito non è il suo forte. 🙂
In più, questa sera miglior prestazione dell’anno per Pezzi, che, tolte alcune sviste, reagisce bene alla partita. Fa tanti punti, soprattutto in battuta, ma anche in attacco. (Peccato non aver avuto il tabellino….)
 Ma in generale complimenti a tutte, perchè dalla panchina, escluso il secondo set ovviamente, si è visto proprio un bello spettacolo. Brave.

Sapi.
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

22° giornata

Flamigni Kelematica: Melandri 3, Bettini 7, Fabbri C. 1, Baldi 4, Tassinari 5, Romagnoli 8, Pezzi 2, Santarelli 3, Sanguinetti (L1), Masina, Fabbri, n.e. Silvestroni, Lega (L2), all. Palazzi.

Uisp Imola: Fabbri 5, Ferraccioli, Lenini 5, Strazzari (L1), White 20, Rosini 3, Billi 6, Venturi, Pistocchi, all. Venturi.
 
Lo scontro con una squadra di categoria superiore non ha scoraggiato la Flamigni Kelematica, che si è difesa, nei limiti del possibile, dagli attacchi della capolista Uisp Imola. Una gara univoca, che tuttavia ha dato spazio anche ad azioni combattute e coinvolgenti: in particolare assistiamo a una discreta reattività in difesa dovuta alla concentrazione costantemente mantenuta (più o meno)  da tutte le giocatrici.
  Durante il primo set (18-25) la Kelematica subisce l’impatto con il gioco veloce e gli attacchi potenti dell’avversario e commette imprecisioni banali; nel secondo assistiamo a qualche giocata vincente e a scambi lunghi e sudati. Nonostante questo, la superiorità tecnica e soprattutto fisica delle imolesi prevale, tanto che il parziale è inferiore a quello del set precedente (15- 25).
 Ben più emozionante è l’ultimo terzo di match, dove la Uisp sembra in calo fisico- mentale: la Sammartinese cerca di approfittarne, soprattutto quando le avversarie sono costrette a privarsi per qualche momento del loro attaccante più forte. Tutto questo non basta. Qualche errore in battuta e qualche distrazione annullano la prestazione complessivamente positiva di questa parte di gara e così anche la speranza di conquistare un set.
 Con qualche rimpianto per esserci privati di una soddisfazione notevole, non ci resta che applaudire la meritata vittoria dell’avversario. Chapeau.


Sapi.

 Le pagelle:

Santarelli: ancora non è al massimo della forma e si concede alzate talvolta imprecise, sia in banda sia al centro. Dopo il primo set sembra rinvigorirsi e mette a segno qualche colpo da palleggiatore anziano. Diesel.
Baldi: non incide particolarmente, anche perchè attacca pochi palloni. Sinceramente ci mancano i giorni in cui faceva 20 punti. Torna.
Romagnoli: parte male, fatica a trovarsi con le alzate e sbaglia diverse battute. Fortunatamente nei set successivi si riprende e in particolare ci fa sobbalzare con qualche muro ben piazzato. Difensiva.
Pezzi: a parte qualche distrazione e alcune difficoltà in difesa, conduce una gara lineare senza eccellere. Qualche buon recupero in copertura. Cauta.
Bettini: buona prestazione per lei questa sera. Mette in pratica gli allenamenti sul mano- fuori e li alterna con attacchi potenti e ben assestati. Regala qualcosa in difesa. Attaccante.
Tassinari: gioca con impegno, ma alterna attacchi vincenti ad altri meno efficaci. Vacilla a volte in ricezione, mentre si dimostra reattiva in difesa. Bilanciata.
Melandri: entra come opposto ma riceve anche; nel secondo set porta freschezza alla squadra, ricaricando un po’ il gruppo. Peccato per due errori di seguito nel finale. Sprint.
Sanguinetti: finalmente una prestazione all’altezza delle sue possibilità; riceve le float senza paura e si cimenta in difese strabilianti. Con freddezza va su ogni pallone e si dimostra competitiva. Mvp.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

le pagelle del signor Romagnoli


Melandri : Parte dalla panchina anche questa volta e questo dovrebbe stimolare il suo orgoglio. Entra, fa tre punti come sabato scorso e si integra al gruppo. C’e’ maggior bisogno della sua esperienza.

Bettini : Aumenta in maniera significativa l’apporto dei suoi punti-partita, ma qualche incertezza in difesa ridimensiona purtroppo la prestazione. Deve trovare continuita’ come del resto tutta la squadra.

Nizzoli : Qualche volta pare un po’ spaventata, timorosa ma si impegna. Non si puo’ certo chiedere a lei di salvare la baracca !!

Baldi : Ride, scherza, crocicchia…. Purtroppo non e’ quanto serve in una partita di campionato e per chi deve lottare per la salvezza. Da lei ci si aspetta aggressivita’ e soprattutto punti. Serve allenamento dedicato ??

Tassinari: Salta come un capretto e cerca di spingere per fare i punti. Almeno ci prova !! Alcuni pasticci in difesa la relegano in panchina e viene sostituita. La pausa le fa bene, rientra e comincia a fare punti attaccando in modo diverso e soprattutto in zone diverse del campo avversario e difende anche. Merita l’MVP.

Fabbri C. : gioca poco, ma quando entra si fa pochi problemi e prova a fare punti. Ne fa due che non sono pochi rispetto a chi ha giocato set interi. Si fara’ buona per il prossimo anno se ha voglia di mordere.

Romagnoli : E’ abbastanza ordinata e fa il compitino senza pero’ incidere. Le alzate non buone che riceve non le permettono di fare qualche punto in piu’, ma da un capitano ci si aspetta qualcosa di piu’.

Santarelli : Nel primo set tutto bene e infatti lo vinciamo. Assistiamo a un calo prima fisico e poi mentale. D’altronde i rientri da infortunio non consentono rapidi recuperi e anche lei ne paga le spese. Deve ritornare al piu’ presto ai suoi livelli per il bene della squadra.

Sanguinetti : A volte recupera palloni difficilissimi e a volte inciampa in qualche occasione semplice. In significativo miglioramento rispetto a sabato scorso. Le servirebbe piu’ convinzione in se’ stessa che non si puo’ comprare al supermercato, ma puo’ trovare sicuramente dentro di se’.

Fabrizio

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

21° giornata

ENDAS : Bucella G. 8 ; Gasperini 1; Biguzzi 11; Enzini 6; Battistini 24; Casadei 11.

FLAMIGNI / KELEMATICA : Melandri 3; Bettini 7; Nizzoli 2; Baldi 7; Tassinari 9; Fabbri C. 2; Romagnoli 8; Santarelli 1.

La ventunesima giornata di campionato non porta buoni risultati in casa Sammartinese: nonostante il grande impegno e la voglia di vincere tangibile durante il match, la vittoria purtroppo non è arrivata. Lo scontro, infatti, si è concluso 3-1 per le cesenati, in particolare l’andamento dei set è stato 23-25, 25-9, 25-15, 25-17.

Nel corso del primo set la squadra dimostra subito grande energia ed intensità nel gioco, creando problemi alle avversarie con buone prestazioni in difesa e in attacco.

Senza dubbio anche per noi le difficoltà non sono poche, ma la carica e la rabbia immagazzinate in questa seconda parte del campionato finalmente vengono fuori e ci portano a raggiungere i 25 punti per prime.

Lo stesso non si può dire per il secondo set che ci vede partire forse troppo sicure e probabilmente anche un po’ stranite per l’ormai inusuale conquista di un set. Questa volta a prevalere sono mosse non abbastanza incisive che permettono alle avversarie di ottenere un ampio vantaggio che si dimostra irrecuperabile per noi.

Lo smacco è notevole dopo la vittoria del primo set e ci lascia amareggiate, ma non ci toglie la voglia di lottare e, anzi, la acuisce, come si nota a sprazzi nel terzo set e più chiaramente nel quarto. Questi, infatti, richiamano molti momenti del primo: ci sono bei recuperi in difesa e attacchi potenti; l’energia ritorna e sembra possibile pensare ad un quinto set ed a portare a casa qualche punto.

Qualcosa però va storto, forse la stanchezza e gli infortuni che un po’ tutte ci portiamo dietro cominciano a farsi sentire troppo, sta di fatto che la concentrazione comincia a calare, i palloni a cadere e la speranza di una vittoria si allontana sempre di più, tanto che sono le avversarie ad ottenere la meglio in entrambi i set.

È dura affrontare questa sconfitta e le conseguenze che comporta, specialmente pensando a tutto l’impegno e alla grinta che mettiamo nelle partite e negli allenamenti, ma questa squadra a cui tutte partecipiamo e che è una sorta di famiglia ormai si merita che continuiamo a credere in lei e soprattutto a credere in noi che ne facciamo parte. Forza amiche!

Marti

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

20° giornata (…segue)


Melandri: gioca qualche spezzone di partita, coinvolta nel tourbillon delle sostituzioni. Prova a incidere, qualche punto lo fa. Deve accaparrarsi la maglia di titolare, le altre non sono intenzionate a lasciargliela.

Bettini: sbuffa, brontola, lotta. I punti alla fine sono due. Oltreché difendere deve riuscire a portare a casa qualche punto in più.

Nizzoli: breve apparizione. E’ giovane, se ha voglia di impegnarsi può portare acqua al mulino.

Baldi: i punti in attacco devono venire da lei, per esperienza e potenza. Ci aveva abituato a 15 / 20 punti a partita. Ultimamente sta al di sotto dei dieci punti. Può dare molto di più. Cosa e’ successo ?

Tassinari: è giovane. Manca ancora di esperienza e di continuità. Qualche bel colpo di rabbia viene alternato da amnesie e ingenuità. Continua ad impegnarti, i risultati arriveranno.

Silvestroni: la solita combattente, ma non ci si può inventare un ruolo in pochi mesi. Lodevole l’impegno.

Romagnoli: prova a lottare, a non arrendersi, ma lo smalto non e’ più quello di qualche partita fa. Devi insistere, prima o poi il vento cambia, non mollare.

Pezzi: qualche schiacciata di rabbia per cercare di rimediare alla battute di arresto in difesa. Occorre più attenzione e concentrazione e la prestazione ne beneficia.

Santarelli: è reduce da un infortunio, e quindi non al meglio. Quando entra qualche buona azione si vede, anche se qualche alzata lascia a desiderare, ma deve riprendersi. Per il finale di campionato e’ importante un suo immediato recupero.

Sanguinetti: anche il nostro libero questa sera e’ stato al di sotto delle sue possibilità. Non bisogna drammatizzare, può capitare a tutti. Deve dimenticare subito l’episodio e ricominciare a mordere ogni pallone che non deve cadere mai.

Fabrizio

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

20° giornata (…continua)


Flamigni Kelematica: Melandri 3, Bettini 2, Nizzoli 1, Baldi 9, Tassinari 7, Silvestroni 1, Romagnoli 5, Pezzi 4, Santarelli 2. All.: Palazzi.

Riccione Volley: De Iuliis 7, Bordini 1, De Girolamo E. 4, Fioretti 7, Francia 7, Buccelli 4, De Girolamo D. 8, Soldati 8.

Alla ventesima giornata la Flamigni Kelematica rincontra sotto rete il Riccione Volley.

La partita di andata è terminata 3 a zero per il Riccione con i parziali 25-10, 25-23, 25-16. I 24 punti di distacco a favore della squadra avversaria, maturati fino a questo punto del campionato sulla nostra formazione, non ci autorizzano a illuderci più di tanto. Ma giochiamo in casa e quel set perso all’andata a 23, ci permette almeno di tenere viva la speranza che ci sia la possibilità di vincere un set.

Sappiamo poi che vincere aiuta a vincere e chissà mai che portando a casa un set cambi la situazione e improvvisamente si possa lottare per qualcosa di più. Eh sì perché lottare per non retrocedere, vuol dire aggrapparsi anche alle differenze set, tutto fa brodo!

La partita inizia e fin da subito però non riusciamo a mordere il tabellone nel tentativo di rispondere punto su punto alle avversarie. Il Riccione allunga, mantiene sempre quei 5 o 6 punti di vantaggio fino al 25 a 18. Sul parquet si vede una Flamigni/Kelematica rigida, incerta, timorosa e a tratti impaurita.

Si continua ad aspettare una reazione, non solo tecnica, ma di orgoglio che però non arriva, neanche dalle giocatrici più ”anziane” ed esperte.

Così anche il secondo set, fotocopia del primo, termina 25 a 21. Anche la girandola di sostituzioni non modifica il rendimento, la qualità del gioco e la personalità della nostra squadra.

Nel terzo set si rischia il capotto, il nostro segnapunti rimane sempre fermo sul 4 e quello delle avversarie macina inesorabile verso una facile vittoria. Si ha la sensazione che oramai il Riccione abbassi la concentrazione e complice anche qualche buon azione delle nostre, riusciamo a rimontare qualche punto e chiudiamo in svantaggio 25 a 17.

A fine partita si alternano musi lunghi, qualche lacrima, qualche sorriso di indifferenza e tanta amarezza per chi ancora ci crede sia sul campo che sugli spalti. Non resta che lavorare, lavorare, lavorare con serenità, entusiasmo, voglia di fare a tutti i livelli senza arrendersi mai, nessuno escluso.

Il campo da pallavolo, come la vita, ti può mettere al tappeto ma devi avere sempre la forza e il coraggio di rialzarti. Coraggio non mollate!

Fabrizio
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

19° giornata

Cral Enrico Mattei: Alfieri 4, Mazzotti (K) 5, Saporetti 5, Cibien 4, Bandini 1, Fabbroni, Braccini, Chierici 5, Sarasini 17, Iommi 11, Vaghetti (L1), all. Carsetti.

Flamigni Kelematica: Melandri, Bettini10, Nizzoli, Baldi 4, Tassinari 2, Silvestroni 1, Fabbri C. 3, Pezzi 3, Romagnoli 2, Sanguinetti (L1), Masina (L2), n.e. Alessandrini, Santarelli, all. Palazzi.

 La Flamigni Kelematica anticipa la diciannovesima partita di campionato di venerdì sera, ospite del Cral Mattei a Ravenna. Una serata da dimenticare per le nostre ragazze, che incassano un’ulteriore sconfitta 3 a 0.
Il primo set, dopo i primi scambi in cui la Flamigni sembra tenere testa alle avversarie, si volge in favore del Cral, che con facilità raggiunge il venticinquesimo punto in poco più di un quarto d’ora, lasciando le forlivesi a 9.
 Il secondo set sembra un altro match, la Flamigni ritrova un po’ di coraggio e la voglia per lo meno di lottare: l’incontro, infatti, si accende e diviene più combattuto. Tuttavia nel finale, quando bisognava chiudere il set, tre palloni sprecati regalano alle avversarie la possibilità di condurre la partita per 2 a 0. (25- 22)
 L’ultimo parziale è la fotocopia del primo: dopo lo slancio del set intermedio, la Kelematica perde ogni stimolo e si lascia sopraffare dall’avversario, che sa prontamente approfittare della situazione per chiudere nuovamente 25 a 9.
 Un vero peccato. Dall’esterno sarebbe bello poter vedere una squadra che non molla fino a che non è caduto l’ultimo pallone, che rende il massimo indipendentemente da chi si trova al di là della rete. Un vero peccato perchè questa sera non eravamo noi.
Si avvicinano scontri importanti e per questo è necessario ritrovare equilibrio e convinzione, perchè, se vogliamo, è ancora tutto da scrivere. Forza ragazze!
 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento